Questo sito si serve dei cookie di Google per l'erogazione dei servizi, la personalizzazione degli annunci e l'analisi del traffico. Le informazioni sul tuo utilizzo del sito sono condivise con Google. Se prosegui la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.

< >

 

 

 

è sempre la stessa storia! Vignetta disegnata da un giovanissimo Paolo alla fine degli anni '70 del secolo scorso, purtroppo è sempre attuale.

altre strip qui

il restauRo è terminato

il lungo e accurato restauro si è concluso

la Fiat 24 restaurata

il sondaggio

< >

contattaci

racconta qui la storia della TUA 124

il libro degli ospiti

il forum

il blog

scrivici

una 124 abbandonata in provincia di Roma

parlano di noi

i link preferiti

Mondopapera: il mondo delle papere

Il mercato delle papere: si vende tutto, ma non le papere

Vialevacances: l'appartamento per le vostre vacanze a Parigi e  in Corsica

la pagina dedicata alla 124 all'interno del sito degli amatori Alfa Romeo

in ungherese il sito degli amatori della Zigulì

un sito francese molto simpatico consacrato alla 126

il blog di Michele dedicato alla Fiat 131

il forum  dedicato alla mitica Fiat 500

PORTALICO DEL 600 Y CLASICOS D'ALMORADI

La mia AlfaSud di Luigi Cecconi

Calimero: una  passione di Paolo

Altair 19 - ordina qui i tuoibiglietti di prestigio

la collezione di Citroen ... in miniatura

la collezione di Citroen ... in miniatura

------

.

sito ottimizzato per una risoluzione 1024x768

created by Mondopapera

copyright © 2006. Tutti i diritti riservati.
Aggiornato il: 18-07-2017

< >

 

 

 

NEW! il forum di discussione sulla 124 vai alla home page il nostro profilo e come contattarci la storia del modello 124 tutto quello che riguarda la passione di Paolo per la 124 tutte le fasi del restauro della 124 le altre 124 le ultime notizie e le curiosità

IL PRIMO RADUNO DELLE FIAT 124 BERLINA IN ITALIA

Il 14 Maggio 2017 si è tenuto a Torino il primo raduno in assoluto delle Fiat 124 berlina in Italia, il suo paese d’ origine.

L’evento è stato organizzato dall’amico Giorgio Benacchio di Torino, coadiuvato da Simone Peroncini, altro grande fan della berlina Fiat. Bisogna subito puntualizzare – se ce ne fosse bisogno – che Torino è da sempre la città dell’automobile, sebbene Fiat oggi non sembri brillare in fatto di originalità e varietà di prodotti come nel passato. La città è piena di appassionati di motori in genere, non solo di questa marca, e le auto d’ epoca sono numerosissime.

E’ da Febbraio scorso che dovevo andare su a Torino, ma una serie di impegni e imprevisti mi aveva bloccato finora.

Alla notizia dell’evento, altri due grandi amici e appassionati (anche di) 124, Roberto Mensio e Lorenzo Lacchia mi hanno fatto un invito …che non potevo rifiutare: “c’ è il primo raduno di 124 berlina in assoluto, lo organizza Giorgio, devi venire, ti mettiamo a disposizione un’auto apposta per te”. In quattro e quattr’otto ci organizziamo, io e mia moglie, e Venerdì 12 partiamo per il capoluogo piemontese.

Abbiamo ricevuto – come sempre – un’accoglienza grandiosa, questi ragazzi sono Amici con la “A” maiuscola, merce rara, che si sono fatti in quattro per noi, per farci stare bene e metterci a nostro agio.

Oltre ai nostri giri consueti, Sabato siamo stati con Lorenzo in giro per l’astigiano – posti incantevoli – e poi abbiamo preparato la 124 che Lorenzo mi ha messo a disposizione per il raduno. E una stupenda 1200/serie III di fine 1973, con nemmeno 100mila Km. al suo attivo, Grigio Ghiaccio 684 (s.e.& o.)

L’ indomani il raduno era fissato alle ore 10,30 al famoso Motor Village della Fiat, dove c’ è anche il Museo dell’Automobile. Ho avuto modo di visitarlo anni fa con Roberto, è un gran bel complesso, moderno, molto curato, e fuori c’ è un ampio piazzale.

Arriviamo là con Lorenzo, egli guida una rarissima “Special” Automatica del 1973, con cambio General Motors a tre rapporti, e io lo seguo con la 1.2 serie III coetanea e dello stesso colore. Ci attendono una decina di partecipanti; le auto sono così ripartite: la stupenda I^ serie di Roberto, la più perfetta in assoluto, pari al nuovo – già soggetto di parecchi articoli di riviste specializzate e perfino di un servizio della BBC – dal restauro “maniacale”.

Poi c’ è la bella serie I, stesso colore di quella di Roby, Blù Notte 456 di Giorgio Benacchio, l’ unica serie II – colore idem – di Simone Peroncini che viene da Lodi, l’ unica “S”, ancora Blù 456, addirittura una 1.2 serie III rossa, in discrete condizioni che viene dalla Svizzera, di proprietà di un simpatico ragazzo spagnolo, Ivàn Soto Pena, e un’ altrettanto rara – e stupenda – 1.4 “Special T” bialbero rossa.

Poi ci siamo io e Lorenzo.

Finalmente ho l’occasione di conoscere di persona (ci conoscevamo indirettamente sul web) Giorgio e Simone, due simpatici ragazzi coi quali siamo subito in sintonia: è questa la mia più grande soddisfazione. Ci presentiamo tutti, ogni uno guarda le auto degli altri.

Peccato che il proprietario della “S” blù se ne deve andare, non faccio in tempo nemmeno a conoscerlo.

Mia moglie è il nostro reporter ufficiale e si ingegna a scattare foto e girare brevi spezzoni di film, cosa in cui si impegna veramente. E’ grazie a lei se abbiamo una copiosa documentazione.

Di lì, in corteo, ci spostiamo davanti la storica sede dell’ingresso di Mirafiori, da dove, cinquant’anni fa uscivano queste auto.

Lì è veramente bello, facciamo delle gran belle foto, la gente comincia ad accorgersi di noi. E’ una gran bella soddisfazione, finalmente quest’auto – che ha motorizzato mezzo mondo – comincia ad essere conosciuta e apprezzata anche nel mondo delle storiche.

Di lì, sempre in corteo, partiamo per andare ad un ristorante dove abbiamo deciso di concludere l’evento. Facciamo diverse decine di chilometri, è un’esperienza meravigliosa.

Poiché Lorenzo ha avuto un contrattempo, e ci attende direttamente al ristorante, anche stavolta Roberto ha voluto onorarmi facendomi guidare la sua stupenda I^ serie. Mi pare di sognare: dai tristi tempi fine anni ’70-primi anni ’80, dove mi dovevo accontentare di elemosinare qualche Km. di guida a bordo di qualche superstite di miei amici – quando andava grassa – o a raccogliere qualche raro ritaglio di giornale o ancora a guardare, frustrato, passare quelle degli altri, adesso sono al volante di una 124 come la mia, e in mezzo ad un mare di altre 124 berlina di tutte le versioni!!

Mia moglie mi riferisce che raramente mi ha visto così felice, i miei amici mi trovano nel mio elemento.

La ciliegia sulla torta è scoprire, all’ arrivo al ristorante, che siamo attesi da due simpatici ragazzi olandesi. Essi sono venuti dall’ Olanda, a bordo della loro 124 “Special” 1.4 del 1973 e sono degli ardenti entusiasti della Fiat! Uno dei due ha un paio di 127 I^ serie (la mia preferita), mentre il proprietario della 124 l’ ha revisionata tutta meccanicamente e internamente (avrebbe bisogno solo di una riverniciata esterna). Al ristorante, sul tavolo, ci mettono davanti al manuale di officina della 124, scritto in inglese, dichiarando: ”questa è la nostra bibbia”: incredibile!

Per non parlare dei gadgets e pubblicazioni della nostra casa che hanno al loro paese! Sono davvero “smattiti” per la Fiat e questo non può che farci piacere.

Anche al ristorante siamo stati benissimo e dopo, ci riuniamo fuori per le consuete foto di gruppo. Per me, Lorenzo e mia moglie non è finita qui perché dopo esserci salutati con gli altri amici, noi restiamo con gli olandesi a cui Lorenzo e io illustriamo parecchie cose che ci richiedono, fino a che – a sera – li accompagniamo a Torino al loro albergo. Loro erano venuti nel capoluogo piemontese per organizzare un tour per appassionati Fiat e hanno saputo per caso del nostro raduno. Ma il massimo è che il proprietario della 124 conosce il nostro sito!!! Ed è davvero contento di conoscere il sottoscritto.

Abbiamo passato un week-end davvero speciale su a Torino, siamo andati di bene in meglio. L’ accoglienza riservataci è stata a dir poco squisita. E un ringraziamento particolare va ai nostri amici Giorgio e Simone per aver organizzato così bene e in maniera precisa, quello che è stato il primo – in assoluto – raduno di Fiat 124 berlina qui in Italia. Grazie ragazzi, avete fatto davvero tanto per la nostra beniamina! E saremo ben felici di riunire presto le nostre forze all’ unico scopo di farla conoscere sempre di più.

Photo gallery Raduno 2017 FIAT 124 Berlina