Questo sito si serve dei cookie di Google per l'erogazione dei servizi, la personalizzazione degli annunci e l'analisi del traffico. Le informazioni sul tuo utilizzo del sito sono condivise con Google. Se prosegui la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.

< >

 

 

 

è sempre la stessa storia! Vignetta disegnata da un giovanissimo Paolo alla fine degli anni '70 del secolo scorso, purtroppo è sempre attuale.

altre strip qui

il restauRo è terminato

il lungo e accurato restauro si è concluso

la Fiat 24 restaurata

il sondaggio

< >

contattaci

racconta qui la storia della TUA 124

il libro degli ospiti

il forum

il blog

scrivici

una 124 abbandonata in provincia di Roma

parlano di noi

i link preferiti

Mondopapera: il mondo delle papere

Il mercato delle papere: si vende tutto, ma non le papere

Vialevacances: l'appartamento per le vostre vacanze a Parigi e  in Corsica

la pagina dedicata alla 124 all'interno del sito degli amatori Alfa Romeo

in ungherese il sito degli amatori della Zigulì

un sito francese molto simpatico consacrato alla 126

il blog di Michele dedicato alla Fiat 131

il forum  dedicato alla mitica Fiat 500

PORTALICO DEL 600 Y CLASICOS D'ALMORADI

La mia AlfaSud di Luigi Cecconi

Calimero: una  passione di Paolo

Altair 19 - ordina qui i tuoibiglietti di prestigio

la collezione di Citroen ... in miniatura

la collezione di Citroen ... in miniatura

------

.

sito ottimizzato per una risoluzione 1024x768

created by Mondopapera

copyright © 2006. Tutti i diritti riservati.
Aggiornato il: 8-11-2015

< >

 

 

 

NEW! il forum di discussione sulla 124 vai alla home page il nostro profilo e come contattarci la storia del modello 124 tutto quello che riguarda la passione di Paolo per la 124 tutte le fasi del restauro della 124 le altre 124 le ultime notizie e le curiosità

Photogallery della Passione

Memorabilia
Per ingrandire le foto fare click sulle miniature

l'autoradio Autovox che era installata sulla nostra 160-502; adesso rallegra le mie ore di bricolage, in garage

 

Photo gallery Paolo e la 124
Per ingrandire le foto fare click sulle miniature

io e Marco "nella mia prima auto", Novembre 1965: gli avevo dato un
passaggio....

il sottoscritto, in perfetta tenuta da montanaro, nella campagna di zia Beatrice

io, mamma e zia (quella più alta) sempre nel suo campo, d'inverno, su a Denno

anno scolastico 1969-70, io sono il piccoletto secondo da destra nella
fila in alto

panoramica di Denno e della Val di NON (cartolina)

vista dalla casa di zia Beatrice: l'ultima casa in fondo era quella mia

campanile di Denno

Natale1971

 

Ancona-Posatora, 12 Dicembre 1971: il giorno del battesimo di Andrea, in braccio alla madrina, una sorella di mamma. All'estrema sinistra della foto c'è il sottoscritto, all'estrema destra Marco. Dietro la 160-502 in condizioni splendide

Ancona-Posatora, 12 Dicembre 1971: il giorno del battesimo di Andrea.
Andrea e gli zii (Fausto & Ines, zio Fausto era un ex-aviatore, poi vigile urbano a Roma); dietro la nostra grigiona: tra poco più di un mese ci attende la terribile prova del terremoto.

10 Settembre 1972, Roma, casa di zia Adriana, la famosa sorella di mio
padre con i cui figli - nostri cugini - siamo praticamente cresciuti assieme: il loro padre (nostro zio) era un fratello di mamma! da notare gli interni della nostra mitica grigiona

10 Settembre 1972: altra foto della nostra grigiona e di Andrea

Civitanova Marche, 3 Dicembre 1972: altra foto - purtroppo parziale - della nostra grigiona, di mamma e di Andrea. Mio fratello era tanto tenero e grazioso. A Civitanova Marche, una bella cittadina a 45 kM a sud di Ancona, sempre sulla costa, ci abitammo per un anno circa perché "reduci" dal terremoto: Marco infatti si era così spaventato che non accettava più di vedere né la parola "Ancona" né quella "Marche"! Tuttora, a Civitanova, la qualità della vita è alta

Civitanova Marche, 3 Dicembre 1972: altra foto - purtroppo parziale - della nostra grigiona, di mamma e di Andrea. Mio fratello era tanto tenero e grazioso. A Civitanova Marche, una bella cittadina a 45 kM a sud di Ancona, sempre sulla costa, ci abitammo per un anno circa perché "reduci" dal terremoto: Marco infatti si era così spaventato che non accettava più di vedere né la parola "Ancona" né quella "Marche"! Tuttora, a Civitanova, la qualità della vita è alta

Marzo 1975, la famosa Pasqua 1975: questo è uno dei più piacevoli viaggi
fatti con la nostra grigiona, che si vede dietro mamma e zia Adriana; degni di nota sono l'antenna, la radio che si intravede nella apposita consolle centrale e le strane scalfiture - con cui l'avevamo acquistata - sulla guarnizione del coperchio del vano portaoggetti.

Luglio 1976, Ancona Capodimonte: zia Beatrice e zio Bruno, Andrea, Marco e mamma; sullo sfondo la nostra compagna di viaggi, la mitica grigiona.
Siamo in costante contatto coi nostri zii di Denno e questa è una delle loro visite. Siamo già nell'estate del 1976 e tra poco diremo addio - nostro malgrado - alla nostra amata 160-502; la povera 124 è destinata a finire nelle mani del classico squattrinato

è la foto della 124 di mio padre, col sottoscritto diciannovenne e fresco di patente, orgoglioso di esserne al volante

il nuovo proprietario la usa anche come macchina degli sposi

2) una delle tante 124 finite male, nella primavera del 1983; l'auto era del 1967.

 

3)questa splendida 1200 serie III, del 1974 era dello zio di un mio amico. La foto è del 1981. Ignoro il suo destino.

 

4) la 124 del mio amico dalla quale vidi la fine della mia amata grigiona; anche questa finì maltrattata e gettata via.

     

 

i fumetti della 124 disegnati da Paolo
Per ingrandire le foto fare click sulla miniatura

Fiat 124 - le vignette disegnate da Paolo

Fiat 124 - le vignette disegnate da Paolo

Fiat 124 - le vignette disegnate da Paolo

Fiat 124 - le vignette disegnate da Paolo

Fiat 124 - le vignette disegnate da Paolo

Fiat 124 - le vignette disegnate da Paolo

Fiat 124 - le vignette disegnate da Paolo
Fiat 124 - le vignette disegnate da Paolo
Fiat 124 - le vignette disegnate da Paolo

un grazioso disegno di Andrea, quando aveva 9 anni

I FUMETTI

Da ragazzo, e fino al 1985, solevo talvolta divertirmi a disegnare delle storielle a fumetti, altra mia passione. In queste storielle, i cui protagonisti eravamo io e i miei amici (ovvero le nostre caricature), c'era sempre la 124, ovviamente la grigiona, che continuavo idealmente a far vivere con me nel mio piccolo mondo; già perché mi era consentito solo quello, sognare! ... poi, dopo una certa età, questa capacità venne meno.
Nei miei fumetti l'auto appare sostanzialmente sempre uguale; unica concessione alle varianti era la calandra, che talvolta amavo rappresentare con quella di plastica nera della serie III.
Mi sono anche divertito semplicemente a disegnarla, la 124 e negli anni ho riprodotto cinque disegni: significativo - ad un certo punto - la comparsa della Seat, che tanto buona impressione mi aveva fatto.
Riguardo a quest'ultima c'è da osservare che arrivò - qui in Italia - nel momento dell'oblio per il modello, fu il suo canto del cigno; gli acquirenti delle 124 Pamplona non erano certo gli stessi del 1966: erano infatti tutte persone dalla maturità in su, gente non certo in cerca dell'ultimo modello o di un'auto "da ostentare" ma semplicemente di una buona e onesta auto, ancora guardabile ad un prezzo concorrenziale.
E, del pari, le cifre non furono certo quelle dei primi anni Settanta, ma cifre di nicchia, semplicemente gli ultimi lotti di fine produzione del modello, sopravvenuta anche in Spagna. MA ebbero COMUNQUE un'accoglienza molto favorevole e lusinghiera per i tempi.

in questi fumetti racconto parte del mio sogno di riprendermi la 160-502 e revisionarla totalmente: rifarle motore & meccanica, riverniciarla personalmente tutta daccapo dello stesso colore, rimetterle le borchie e sostituirle il cruscotto, magari con uno della serie III con gli inserti in (finto) legno; e re-installarle naturalmente la sua autoradio, la Autovox.