Questo sito si serve dei cookie di Google per l'erogazione dei servizi, la personalizzazione degli annunci e l'analisi del traffico. Le informazioni sul tuo utilizzo del sito sono condivise con Google. Se prosegui la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.

< >

 

 

 

è sempre la stessa storia! Vignetta disegnata da un giovanissimo Paolo alla fine degli anni '70 del secolo scorso, purtroppo è sempre attuale.

altre strip qui

il restauRo è terminato

il lungo e accurato restauro si è concluso

la Fiat 24 restaurata

il sondaggio

< >

contattaci

racconta qui la storia della TUA 124

il libro degli ospiti

il forum

il blog

scrivici

una 124 abbandonata in provincia di Roma

parlano di noi

i link preferiti

Mondopapera: il mondo delle papere

Il mercato delle papere: si vende tutto, ma non le papere

Vialevacances: l'appartamento per le vostre vacanze a Parigi e  in Corsica

la pagina dedicata alla 124 all'interno del sito degli amatori Alfa Romeo

in ungherese il sito degli amatori della Zigulì

un sito francese molto simpatico consacrato alla 126

il blog di Michele dedicato alla Fiat 131

il forum  dedicato alla mitica Fiat 500

PORTALICO DEL 600 Y CLASICOS D'ALMORADI

La mia AlfaSud di Luigi Cecconi

Calimero: una  passione di Paolo

Altair 19 - ordina qui i tuoibiglietti di prestigio

la collezione di Citroen ... in miniatura

la collezione di Citroen ... in miniatura

------

.

sito ottimizzato per una risoluzione 1024x768

created by Mondopapera

copyright © 2006. Tutti i diritti riservati.
Aggiornato il: 18-07-2017

< >

 

 

 

NEW! il forum di discussione sulla 124 vai alla home page il nostro profilo e come contattarci la storia del modello 124 tutto quello che riguarda la passione di Paolo per la 124 tutte le fasi del restauro della 124 le altre 124 le ultime notizie e le curiosità

il restauro della 124 indice e 1° parte

I vari capitoli delle fasi del restauro, appena concluso (maggio 2008), sono raccontati attraverso le e-mail di Paolo a Cinzia che riportiamo qui di seguito.

Una pagina a parte è dedicata al restauro eseguito a regola d'arte della splendida 124 dagli interni rossi di Roberto Mensio di Torino

clickare sull'immagine per andare al capitolo indicato
il restauro della 124 - 1° parte: il recupero
Prima fase: il recupero della 124 a Pisa 9-12-05
foto 2 - il recupero
Le foto del recupero della Fiat 124
La pulizia della Fiat 124 20-12-05
La pulizia della Fiat 124 23-12-05
I pezzi di ricambio originali per la Fiat 124 24-1-2006  
I pezzi di ricambio originali per la Fiat 124 25-3-2006
il restauro della 124 - 2° parte: dal meccanico
Giro la chiavetta della 124 per la prima volta 17-11-2006
Giro di nuovo la chiavetta 29-11-2006
Sono arrivati i nuovi pezzi di ricambio 25/1/2007
Sono stati montati i nuovi pezzi di ricambio 7/2/2007
il restauro della 124 - 3° parte: in carrozzeria
In carrozzeria 12/2/2007
Il Marcione 15/2/2007
Notizie dalla carrozzeria 21/2/2007
  Notizie dalla carrozzeria 23/2/2007
Notizie dalla carrozzeria 6/3/2007
Ruggine addio 8/3/2007
Bollettino medico 10/3/2007
Notizie dalla carrozzeria 20/3/2007
La 124 sta risorgendo 27/3/2007
Buone notizie 29/3/2007
Poche novità 13-4-2007
Motore nuovo! 6/5/2007
il restauro della 124 - 4° parte: carrozzeria sistemata
La Signora è già in passerella! 14/5/2007
Di nuovo da Piero 19/5/2007

In attesa 10-6-2007

Ancora in attesa 11-9-2007
Via Piemonte 13/9/2007
il restauro della 124 - 5° parte: il riassemblaggio del motore
Una sorpresa 5/12/2007
Finalmente i lavori sono ricominciati alla grande 8/12/2007
Il motore è quasi completo 12-12-2007
Aggiornamenti 17-12-2007
Giornata nera 18/12/2007
La fine dei lavori sulla 124 24-12-2007
Di bene in meglio 1/1/2008
La 124 è finalmente a casa 4-1-2008
La 124 è finalmente pronta 14-5-2008
Photogallery del restauro
le Photogallery del restauro della Fiat 124

< >


Prima fase: il recupero 9-12-05

Cara Cinzia,

come promessoti, sono qua a raccontarti la storia del ritiro della ormai mitica 124, te la scrivo con calma e ...a "botta calda", fresco di emozioni.

Dunque il viaggio, all' andata è andato discretamente perché il camion era grosso, nuovo di zecca, moderno e anche molto confortevole.

Abbiamo trovato pioggia da Ancona a Bologna e poi, sull'Appennino, la neve. Fortuna che c'erano i mezzi spargi-sale ma l'autostrada Bologna-Firenze, specie a causa dei lavori, delle brusche deviazioni, del fondo tutto dissestato/cantiere permanente ed eterno, è un vero e proprio pianto.

Alle ore 13,00 circa eravamo sotto casa vostra, Fabio è arrivato poco dopo.Nel frattempo noiavevamo preparato il camion, poi siamo andati a prendere la macchina.

Il carrozziere, classico omone senza tanti complimenti, mi ha "rubato" l'emozione di mettere in moto la 124 e di caricarla sul camion, ma ho ottenuto di farmi fare una foto a bordo da Fabio, peraltro gentilissimo ("ora ti si fa anche la foto!").
Ci siamo congedati da Fabio ed egli, quando siamo partiti, ha voluto dare un' ultima occhiata alla 124 di famiglia, mentre giravamo a sinistra verso lo stadio. Abbiamo mangiato qualcosa al Mac Donald lungo la statale prima dell' imbocco per l'autostrada e alle 15,00 eravamo di nuovo in marcia.

E qui è cominciato un quasi incubo; perché? presto detto. Allora io ero felice come un bambino che ha afferrato il suo nuovo giocattolo e torna a casa con un sorriso fino alle orecchie; di tanto in tanto non resistevo alla tentazione di girarmi a contemplare e godere della vista della 124 che se ne stava come accucciata sul pianale.
E il carrozziere, buono e bravo quanto ti pare, "attacca un disco" nel quale lamenta il cattivo stato generale dell' auto e - devo dire molto professionalmente - mi predice un alto costo di riparazione. [cosa che, purtroppo per me, si rivelerà veritiera al 100%, N.d.R.].

A questo aggiungi che avevamo effettivamente voglia di tornare entro le 20, ma questi pestava sul chiodo senza pietà e camminava un po' troppo; poi ha cominciato a distrarsi e a stancarsi. Sennonchè arriviamo troppo veloci e lunghi ad una delle innumerevoli deviazioni e a quel punto vedo arrivare la catastrofe: egli si accorge dell’ errore e frena appena in tempo; le ottime doti del camion e - soprattutto - il Buon Dio ci salvano. Io, impietrito, avrò perso dieci chili e acquistato molti capelli bianchi. Se ci rovesciavamo - tra l'altro - l'auto sarebbe piombata su di noi, con le conseguenze che è facile immaginare.

L'autostrada era tutta un TIR, questi bestioni enormi ci hanno accompagnato sempre, spesso sfiorandoci; insomma, come Dio ha voluto alle 20,00 eravamo al casello di Ancona-Nord; alle 20,30 i due fratelli titolari dell' officina ci hanno accolto con un sorriso che esprimeva tutto: eravamo emozionati come bambini, contenti, ci sembrava di aver fatto un tuffo nel passato. "accidenti! hai ricomprato la macchina di tuo padre!" mi ha subito detto Piero, il mio sponsor, quello dei due cugini che mi ha consigliato e seguito in tutta la faccenda; poi, tutto fiero, è salito a bordo, ha messo in moto e ha scaricato l’ auto dal camion ponendola subito sul ponte di lavoro. Abbiamo subito aperto il cofano motore per una prima ispezione generale, constatando che la 124 è ragionevolmente a posto e ben tenuta.

Pagato l'uomo del carro-attrezzi ho manifestato le mie perplessità a Piero il quale, molto carinamente e paternamente mi ha tranquillizzato, dicendomi che adesso, con tutta calma sistemerà la meccanica.

E' vero, da un esame più attento si vede che l'auto è stata riverniciata veramente male, le superfici non sono state levigate né rullate a dovere, ci sono veri e propri graffi ed errori di lavorazione ed è probabile che sarà da riverniciare, forse tutta.

E basta, venerdì sera sono tornato a casa distrutto ma felice, con ancora impressa negli occhi la visione della 124 sul ponte di lavoro dell' officina. La mia è stata una vittoria conquistata e sofferta, come tutte le mie del resto.
Ma ora sono proprio contento. Adesso ci dedicheremo con calma e pazienza a riportare all'antico splendore la 124: l' inverno è così lungo!


Le foto del recupero

Buongiorno Cinzia! Finalmente ho sviluppato il rullino ed eccomi qua puntuale, contento di inviartele.

foto 1 - il recupero Nella prima foto, scattata da Fabio puoi vedere la mia soddisfazione: finalmente al volante della 124!
foto 2 - il recupero Nella seconda, il carrozziere carica la nostra beniamina sul camion. Capisco - e aveva ragione - la sua fretta ma, come sempre, un po' di grazia appunto non guasterebbe; bisogna avere rispetto per le cose anziane. [infatti avrei voluto coprirla, FORTUNA che non ha piovuto! il Buon Dio deve aver avuto pietà di me].
foto 3 - il recupero Nella terza foto vedi la 124 ben ancorata sul pianale del carro attrezzi: era così legata bene che non avrebbe potuto più muoversi: niente da dire su questo lato della sicurezza. Il primo pezzo che le ho installato, appena arrivati, è stata la coppa ruota mancante!
foto 4 - il recupero Nella quarta la 124 deve ancora essere ancorata al pianale del camion, ma quella è la sua "configurazione" durante il viaggio...; l'ultima foto descrive la "donatrice", la 124 "Special" che ha donato molti pezzi alla nostra.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Adesso c'è proprio tutto. Appena Piero avrà tempo, comincerà il lavoro. E anche lì fotograferò tutto il lavoro passo-passo. Ma il segreto di tutta questa cosa sarà la pazienza; con pazienza e calma, senza fretta, sto facendo un passo dopo l'altro. Questo mi permette di trovare soluzioni ragionate e ottimali, e senza arrovellarmi. Paola, impagabile, è sempre al mio fianco, discreta, premurosa, amabile. E mi agevola sempre, anche per la 124!


La pulizia 20-12-05

ecco qua le primissime foto della nostra 124 ricoverata in officina per una radicale cura e un attento maquillage. Sono un po' impietose perché rivelano il peso degli annetti che ha sul groppone.
Bisogna però fare una doverosa considerazione, e cioè che è anche molto sporca; bisognerà lavarla tutta dentro e fuori: ciò sarà il mio diletto e divertimento la prossima primavera.

Nella foto 15 si vede la borchia della ruota laddove mancava; nella 16 il vano motore che necessita solo di un lavaggio; nella 22 puoi vedere la plancia pulita e privata della mensola "abusiva";nella foto 30 il bagagliaio pulito e contenente circa 500 EUR di pezzi di ricambio motore;
Ultima nota: nella emozione, non ho fatto le foto a lavoro di pulizia ultimato: in settimana ti mando anche quelle!


23-12-2005

ecco qua le foto mancanti, cioè dopo la prima pulizia.

la plancia pulita e privata della mensola aggiuntiva

la plancia pulita e privata della mensola aggiuntiva

la plancia pulita e privata della mensola aggiuntiva

il bagagliaio pulito

il vano motore che necessita di un lavaggio

la borchia della ruota laddove mancava

Nella foto 15 si vede la borchia della ruota laddove mancava; nella 16 il vano motore che necessita di un lavaggio; nella 22 puoi vedere la plancia pulita e privata della mensola aggiuntiva; nella foto 30 il bagagliaio pulito.

Come puoi notare ho sistemato anche i fili elettrici sotto il piantone dello sterzo e a primavera le prime cose che cercherò dal demolitore saranno la tavoletta dell'acceleratore mancante e quelle due famose modanature in acciaio inox alla base dei montanti del lunotto posteriore. Cambierò anche i tappetini di gomma usurati: ciò mi permetterà di ispezionare anche i fondi ed eventualmente ripristinare la vernice antirombo; ho già trovato i sovratappeti originali!


I pezzi di ricambio originali 24-1-2006

Ciao Cinzia! ho un sacco di buone notizie per la 124 e volevo renderti partecipe.
Per la nostra beniamina, senza sudare tanto, mi sono guardato intorno e tirando giù dal web la lista dei demolitori marchigiani, ho cominciato a cercare i pochi dettagli di carrozzeria che mancavano. Tornando inoltre a sciacallare - col permesso del benevolo proprietario - il relitto localizzato in una città qui vicina, quello da dove ho preso il tachimetro per il mio memorial casalingo, ho trovato tra l'altro il prezioso quanto introvabile pedale dell'acceleratore; senza contare quante altre cose che non ti elenco per non tediarti.

Ma soprattutto ho localizzato un esemplare di "Special" intatta da un demolitore a circa 80 kM da qui che ha molte parti in comune con la nostra;inoltre sono in parola con un carrozziere per altri pezzi. Il punto infatti è che, dopo un mese di tranquille ricerche, ho accertato che queste povere auto, ad onta del successo che arrise loro a quei tempi, sono state sistematicamente sterminate! sono diventate come mosche bianche e trovarne un esemplare da cannibalizzare per i pezzi è un autentico colpo di fortuna. Ma io amo la 124 e ora più che mai, fiero del mio traguardo, ti garantisco che non mi ferma più nessuno!

Tra l'altro, tutti gli amici del Club di Quattroruote, accolta con gioia la notizia, mi hanno acclamato calorosamente e incoraggiato per la mia iniziativa: tutti sono contenti nel sapere che rimetto a posto anche di persona la 124.
Ma il bello deve ancora venire: oltre ad aver trovato qualche pezzo su e-Bay (ma che prezzi!), il mio sponsor mi ha tranquillamente annunciato che intende smontarla tutta e rifargli il motore nuovo:sono veramente contento. La nostra beniamina tornerà nuova fiammante all'antico splendore e sarà una grande gioia che avrò il piacere di condividere anche con voi, grazie ai quali è arrivata fino ai nostri giorni e nelle mie mani.
Il restauro della 124 sarà lento ma accuratissimo; adesso la fase è quella del reperimento pezzi. Poi, come promessoti, man mano ti aggiornerò.


I pezzi di ricambio originali per la Fiat 124 25 marzo 2006

Ecco un altro bollettino di notizie sulla nostra beniamina! in questo ti posso dire che la prima fase, quella del recupero pezzi è felicemente conclusa, senza intoppi, senza sforzi particolari e molto più agevolmente di quanto all'inizio potevo immaginare.

Il colpo grosso l'ho fatto all'inizio di Gennaio u.s., scovando, con una notevole dose di fortuna un demolitore atipico, amante delle auto e della meccanica; questo signore conserva tante vecchie ma belle auto, tra cui quella 124 Special serie II, del 1971 o '72di cui ti ho parlato e che si vede a lato.

Quest'auto era di un vecchietto trapassato qualche mese fa e i cui figli hanno relegato la povera 124S allo sfascio.
Fortunatamente per me, il demolitore ha saggiamente conservato anche questa che, a parte un po' di solita e ragionevole ruggine, è praticamente intatta.

Come ti ho già accennato, il modello "Special" ha tante cose in comune con la nostra, cose che ho acquistato prontamente e che serviranno a ricostruirla.

Da un vecchietto qui vicino, quello segnalatomi da un carrozziere, che ha una sorta di magazzino nel suo garage ho scovato due fanali anteriori anch'essi nuovi e una marea di altri pezzi che ho acquistato in blocco. Infine ho deciso di rinunciare alla radio (della Grigiona) per lasciare la nostra beniamina più originale possibile. Il difficile ritengo sia fatto. Infatti il reperimento dei ricambi mi metteva un po pensiero: quando hai le parti di ricambio poi fai tutto.

Infine un piccolo aneddoto curioso: ricordi quel ragazzo di Trento che voleva comprare la 124 subito dopo di me e che voleva venirla a prendere con un carrello? ebbene, mi ha rintracciato tramite uno scambio di post sul forum di "Ruoteclassiche" e ci siamo conosciuti; pensa che siamo compaesani, si chiama Francesco e abita vicino al paese dove sono nato, a S. Michele all' Adige; pensa che voleva comprarsi e rimettere a posto quella povera 124 bianca targata Trento di cui ti ho mandato la foto a sinistra, per ingenuità, mancanza di esperienza tipica della sua giovanissima età. Fallito l'affare per quella nostra, non si è arreso e ha trovato una bellissima 124/1200 serie II di fine 1970 a Bolzano.

Che bravo ragazzo che è e con le idee chiare! quando tornerò su a sciare ci incontreremo. Grazie alla 124, è nata una nuova amicizia!
Hai visto che roba? ...cose da appassionati! cose da ...124!! (p.s.: lui ti chiama "la signora Cinzia"!)


continua qui