Questo sito si serve dei cookie di Google per l'erogazione dei servizi, la personalizzazione degli annunci e l'analisi del traffico. Le informazioni sul tuo utilizzo del sito sono condivise con Google. Se prosegui la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.

< >

 

 

 

è sempre la stessa storia! Vignetta disegnata da un giovanissimo Paolo alla fine degli anni '70 del secolo scorso, purtroppo è sempre attuale.

altre strip qui

il restauRo è terminato

il lungo e accurato restauro si è concluso

la Fiat 24 restaurata

il sondaggio

< >

contattaci

racconta qui la storia della TUA 124

il libro degli ospiti

il forum

il blog

scrivici

una 124 abbandonata in provincia di Roma

parlano di noi

i link preferiti

Mondopapera: il mondo delle papere

Il mercato delle papere: si vende tutto, ma non le papere

Vialevacances: l'appartamento per le vostre vacanze a Parigi e  in Corsica

la pagina dedicata alla 124 all'interno del sito degli amatori Alfa Romeo

in ungherese il sito degli amatori della Zigulì

un sito francese molto simpatico consacrato alla 126

il blog di Michele dedicato alla Fiat 131

il forum  dedicato alla mitica Fiat 500

PORTALICO DEL 600 Y CLASICOS D'ALMORADI

La mia AlfaSud di Luigi Cecconi

Calimero: una  passione di Paolo

Altair 19 - ordina qui i tuoibiglietti di prestigio

la collezione di Citroen ... in miniatura

la collezione di Citroen ... in miniatura

------

.

sito ottimizzato per una risoluzione 1024x768

created by Mondopapera

copyright © 2006. Tutti i diritti riservati.
Aggiornato il: 18-07-2017

< >

 

 

 

NEW! il forum di discussione sulla 124 vai alla home page il nostro profilo e come contattarci la storia del modello 124 tutto quello che riguarda la passione di Paolo per la 124 tutte le fasi del restauro della 124 le altre 124 le ultime notizie e le curiosità
22-feb-15

Fiat 124 nel cinema

 

La 124 è comparsa in tanti film degli anni '70 nel cinema
Per ingrandire le foto fare click sulla miniatura

drammatico, francia 1972

trama: Uno scienziato al centro di un doppio gioco spionistico.

Haliakof, membro di una delegazione sovietica in visita a un impianto termonucleare di Londra, viene rapito dal controspionaggio inglese, che per coprire l'operazione diffonde la notizia della sua morte in un incidente stradale. I sequestratori, che vogliono servirsi di lui per far breccia nei servizi segreti russi, sanno tutto della sua vita: il suo vero nome è Clement Tibère ed è sposato con un'italiana; è poi emigrato in Unione Sovietica, dove è diventato un ricercatore molto apprezzato...

La lunga sequenza della fuga del protagonista alla guida i una 124 scura mostraa lungo l'auto e i suoi interni

 

 

drammatico italia 1975

trama: film strappalacrime del 1975 dove in sostanza un uomo di mezza età aveva sposato una donna molto più giovane di lui (di 30 anni!) che, dopo aver avuto un figlio, li abbandona. Lui diventa alcolizzato e il bambino deve sgobbare come un somaro per sbarcare il lunario. Così si ammala di leucemia e, sul letto di morte, chiede di rivedere sua madre per l’ultima volta.

Allora l’anziano padre va a cercare questa donna, che oramai si è ridotta a fare la prostituta. A bordo di una 124/1200 serie II taxi gialla vanno a cercare questa donna e, dopo un giorno di ricerche la trovano. Molte sequenze sono girate con questa bella 124, ripresa da tutte le angolazioni; a bordo dell’ auto il marito racconta tutto alla ex-moglie che scoppia in lacrime e, quando la sera giungono allo spedale, e l’uomo fa il gesto di pagare, il tassista che ha sentito tutto rifiuta di accettare: con una bella inquadratura da tre quarti anteriore della 124 in moto, con gli occhi illuminati, il tassista dichiara:” no signore, tenga tutto, è il mio regalo per il suo bambino”. Poi ingrana la marcia e rombando, la 124 riparte! che bello!!! la 124, ancora una volta, veicolo portatore di cose buone, veicolo positivo, che stà coi buoni e che fa del bene!

commedia italia 1977

trama: Cosa ci fa una bellona tutta curve nel caotico traffico romano alla guida di un taxi? Semplice, prosegue la tradizione di famiglia, facendo la "tassinara". Tra una corsa e l'altra dovrà vedersela, oltre che con il traffico, con i bollori dei suoi spasimanti...Grazie al suo corpo mozzafiato, al fedele amico Alvaro e al commissario, riuscirà a sgominare la pericolosa banda di spacciatori del boss Adone. Il pirotecnico finale ambientato all'interno di un set cinematografico durante la lavorazione di un film è un'esilarante parodia dei film "poliziotteschi" del periodo.

la 124 coprotagonista, il taxi è una 124 gialla

La prima linea

drammatico italia 2009

Primo ciak il 9 febbraio alle Carceri Nuove di Torino per il film di Renato De Maria, La prima linea, ispirato al romanzo “Miccia corta“, scritto da Sergio Segio, ex appartenente alla fine degli anni’ 70 e inizio ‘80 al gruppo terroristico Prima Linea e condannato per l’omicidio del giudice Emilio Alessandrini.
Le riprese proseguiranno nel capoluogo piemontese per due settimane, poi a Pinerolo e in diverse parti d’Italia. Riccardo Scamarcio è il protagonista di La prima linea accanto a Giovanna Mezzogiorno nel ruolo della sua compagna Susanna Ronconi. Il film è prodotto da Andrea Occhipinti della Lucky Red, con il sostegno di RaiCinema, Sky e della società belga dei registi Dardenne con un budget di 5 milioni di euro.

protagonista la 124 del nostro amico Claudio di Torino

Zucchero, miele e peperoncino

Zucchero, miele e peperoncino è un film del 1980 diretto da Sergio Martino, sceneggiato da Castellano e Pipolo ed interpretato da uno stuolo di caratteristi e primedonne della commedia popolare italiana.

Il film, ambientato a Roma, inanella tre episodi comici, nei quali i protagonisti raccontano ad un tribunale le loro vicissitudini.

Nel primo episodio Lino Banfi, alias Valerio Milanese,è un pugliese che per una serie di assurde circostanze viene scambiato per un assassino. Una giornalista molto sexy (Edwige Fenech) convinta di aver messo le mani sullo scoop della sua carriera, finisce per peggiorare la posizione del malcapitato Milanese, di cognome, ma pugliese di origini..

Nel secondo Pippo Franco è Giuseppe Mazzarelli, un laureato che impossibilitato a trovare un lavoro si finge una domestica e lavora in una casa dove il proprietario, Duilio Mencacci (Glauco Onorato), è un manesco macellaio e sua moglie Mara (Dagmar Lassander) una donna infelice e maltrattata da quest'ultimo. Mara una volta scoperta l'identità di Giuseppe decide di portarselo a letto la cui cosa comporta un finale quanto mai inaspettato...

Nell'ultimo episodio Renato Pozzetto che interpreta Plinio Carlozzi, è un tassista coinvolto in un rapimento a "fin di matrimonio" da un clan di siciliani. Alla fine Plinio riuscirà ad evitare il matrimonio forzato che la ragazza di nome Rosalia (Patrizia Garganese) non accettava, la quale si mostrerà gentile nei suoi confronti al punto di sposarlo.

Sballato Gasato Completamente Fuso

 

Sballato, gasato, completamente fuso è un film del 1982, diretto dal regista Steno.

Patrizia, una giovane giornalista, è stufa di non essere tenuta in considerazione dal suo direttore. Pur di riuscire a ottenere un incarico, lancia una sfida al suo capo: se riuscirà a scrivere articoli decenti sarà promossa, altrimenti dovrà concedersi a lui per una notte. A complicare il tutto ci pensa Duccio, un tassista che ha messo gli occhi sulla bella giornalista.

La 124 è il taxi Tango - 1

L'Italia s'è rotta: protagonisti Teo Teocoli, Enrico Montesano, Dalila Di Lazzaro

due meridionali, emarginati da una Torino stanca di loro, decidono di tornare giù nel profondo sud assieme alla sorella di loro, una ex-prostituta.
Per farlo utilizzano una 124 berlina 1200/I^ serie scelleratamente riverniciata di rosa chiaro, coi cerchioni neri - e ovviamente senza borchie - e senza paraurti, persi per strada dopo che la mafia ci aveva nascosto della droga....
questo film denuncia i mali dell'Italia di allora (1977)